Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo Valtellina turismo
▲ Nascondi Menù
Ambiente e Sport
Artigianato e Sapori
Colora la tua vacanza
« Torna Indietro | News : Dettaglio
20
MAG '19

Pa[E/S]saggi: a Tirano arte contemporanea per l’acqua

Paesaggi_2019
Dal 1^ giugno al 28 luglio 2019, 6 artisti di fama internazionale raccontano Tirano con la voce dei suoi abitanti e delle sue fontane, valorizzando gli immaginari relativi al paesaggio locale.
L’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Tirano, in collaborazione con il Consorzio Turistico Media Valtellina e, promuove la terza edizione di Pa[E/S]saggi, una collettiva di arte contemporanea che si svolge nelle fontane e nei giardini della città di Tirano.

In mostra undici opere site specific, realizzate con elementi naturali che parlano di paesaggio quali fiori, semi, terra utilizzati da sei artisti italiani e stranieri che lavoreranno insieme ai cittadini alla realizzazione delle opere dal 23 maggio al 1° giugno.
L’iniziativa affidata alla curatela di Anna Radaelli e giunta alla sua terza edizione, porta l’arte contemporanea nel centro storico di Tirano favorendo la fruizione e il confronto con i residenti. Facendo propria l’idea di un fine didattico che ha caratterizzato l’arte antica, in Pa[E/S]saggi l’arte contemporanea assume una forma partecipata di scambio tra artisti e comunità.

«Pa[E/S]saggi quest’anno ci parla di un elemento importante del paesaggio urbano tiranese, l’acqua e le fontane che costellano le nostre vie e le nostre piazze» afferma Sonia Bombardieri, assessora alla Cultura e al Turismo «Nel corso dei due mesi, attraverso le opere degli artisti e le tante collaborazioni con scuole, musicisti, coristi e volontari della cultura la mostra “racconterà” la nostra città e le storie della nostra terra e permetterà di (ri)scoprire le ricchezze storico-culturali di Tirano, offrendo una lettura in chiave contemporanea degli elementi architettonico/paesaggistici».

Pa[E/S]saggi disegna un percorso inaspettato nelle contrade e nei luoghi simbolo della comunità rurale, che partirà dalla piazza Marinoni per dipanarsi tra le fontane del centro come il lavatoio di Porta Milanese, la fontana di piazza Parravicini, quelle di piazza san Martino, piazzetta Pievani e del Giardino Arcari fino a toccare le fontane di piazza Basilica e numerose fontane in via Rasica.

Pa[E/S]saggi sarà anche l’occasione per scoprire altri luoghi significativi dal punto di vista artistico per la presenza di opere moderne - ma che non saranno toccati dalla mostra - come Largo dell'Emigrante, dove è collocata una scultura di Mario Negri, il Lavatoio, per la donazione di Cinzia Cingolani, Piazza Marinoni, data in comodato d’uso da Valerio Righini, Palazzo Marinoni, per le formelle di Roberto Bertagnin; il Museo Etnografico, dato in comodato d’uso da Valerio Righini e Porta Poschiavina, per l'opera di Giancarlo Marchese affiancato dal famoso ponte con l’intervento dell’artista Giuseppe Buffoli che ha fatto tanto scalpore nella mostra del 2016.

«Con gli artisti ci siamo presi cura delle antiche fontane che un tempo fornivano l’acqua a contrade intere. Abbiamo scandagliato la storia e gli immaginari popolari di Tirano e dei suoi protagonisti, riattualizzandoli. Prima o dopo tutti i cittadini sono chiamati a rispondere delle proprie scelte, perché inevitabilmente queste ricadono sulla comunità, anche per i piccoli gesti: comprare acqua in bottiglia oppure no per migliaia di volte nell’arco di una vita e per milioni di persone, può cambiare il mondo», spiega Anna Radaelli.

L’esposizione, realizzata con il contributo del Comune di Tirano e organizzata anche grazie alla sponsorship di Pitino & Doglio e alla collaborazione di Scuola Civica di Musica, bar De la Tour, farmacia san Martino, il Liceo Artistico P.L. Nervi di Morbegno, le scuole primarie Marinoni e Credaro, intende offrire un appuntamento ricorrente di livello internazionale che mira a «promuovere la Città di Tirano al passo con le altre città d’arte, per scoprire, attraverso il percorso creato dalle opere, un luogo ricco di risorse naturali, ambientali e storiche indissolubilmente legate agli abitanti del centro storico di Tirano e di Madonna», commenta il Sindaco del Comune di Tirano Franco Spada.

Protagonisti dell’edizione 2019 gli artisti Francesco Arecco (Italia), Elin&Keino (Finlandia), Maria Assunta Karini (Italia), Stefan Nestoroski (Macedonia) e Fabrizio Milani (Italia), invitati a riflettere sul legame fra spazio urbano e naturale che caratterizza i flussi d’acqua e la necessità degli abitanti di creare le proprie abitazioni proprio nei pressi delle fonti. Accanto alle installazioni artistiche vi saranno anche due momenti musicali: con il coro CAI di Sondrio, sabato 22 giugno ore 21, giardino Arcari e Paesaggi Fluidi, concerto per fontana e strumenti musicali di Alessandro De Simoni e Paolo Laboule Novellino venerdì 5 luglio ore 18.00 piazzetta Pievani.

In programma, nel corso di Pa[E/S]saggi, anche visite guidate gratuite a prenotazione obbligatoria entro il giorno prima (minimo 3 persone) e laboratori tematici per i bambini della scuola primaria di Tirano organizzati dall’artista Elena Milani in collaborazione con Uova d’Oro atelier e MoblArte. Gli incontri vogliono attivare la consapevolezza di essere parte di una comunità e offrire l’opportunità di imparare a manipolare i materiali moderni; la partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria, da effettuarsi tramite l’ufficio turistico della stazione entro il giorno prima.
L’ inaugurazione di Pa[E/S]saggi sarà sabato 1^ giugno, alle 16.00 in Piazzetta Pievani.

Info e prenotazioni: Infopoint Tirano,. Piazza delle Stazioni, tel. (+39) 0342 706066 iattirano@valtellinaturismo.com

In Evidenza
In Evidenza
banner
Loading
Cerca Disponibilità
Cerca Disponibilità
con BestBooking
In Evidenza
In Evidenza
banner
Download Brochure
Scarica le nostre Brochure
scopri il Terziere Superiore!
Newsletter ValtellinaTurismo
Iscriviti alla Newsletter
rimani aggiornato su news ed eventi